Crea sito

Archive for dicembre, 2012

Aspettando la fine…


No, non quella del mondo che doveva arrivare 8 giorni fa (nonostante tutto c’è chi non si è rassegnato alla mancata fine del mondo e continua a sproloquiare di pianeta X e complotto degli astronomi), ma più semplicemente la fine del 2012, anno che ha portato parecchi guai, ma anche qualche soddisfazione, vediamo la cronaca dell’ultima settimana dell’anno.
nebbialun
Lunedì, vigilia di Natale, si presenta male, nebbia fitta che ben poco si diraderà durante la giornata.
Ed ecco la mattina del giorno della natività
natale
Giornata grigia, ma, in attesa del pranzo con i parenti, me ne esco per la passeggiata mattutina
presepiobarca
Ecco qui un presepe originale, invece che in una stalla il Bambinello nasce in una barca (credo che non fosse facile trovare barche a Betlemme), un’interpretazione adeguata al luogo in cui si trova la sacra rappresentazione: la sede dell’associazione Canottieri Sile.
presepiotr
Invece i frati francescani hanno realizzato un presepio tradizionale completo di fratacchioni benedicenti
fratacchioni
passiamo a mercoledì, giorno del protomartire
stefano
La giornata più malinconica, pioggia tutto il giorno, sottile ma fastidiosa, alla fine saranno caduti meno di 10 mm ma la sensazione di freddo e umido è incredibile. Per sfuggire un po’ alla pioggia entro in libreria e cosa trovo?
giacobbo
Un capolavoro della fuffa! La famosa opera di roberto giacobbo, evidentemente stanno cercando di smerciare le copie rimaste prima di mandarle al mercato dei remainder, non si spiega altrimenti perché l’abbiano messo così in bella vista.
Giovedì
mercnebbia
Tanto per cambiare…nebbia.
Venerdì le cose sembrano aver deciso di migliorare
cieloven
Ecco il cielo del mattino, promette un miglioramento, questo signore o signora (una vecchia conoscenza) ne approfitta per fare toilette
micio1
Infatti ecco venerdì pomeriggio
cieloven2
Sabato si apre all’insegna del bel tempo
sabmat
Cielo azzurro e aria limpida, in compenso abbassamento della temperatura, il ghiaccio riprende le sue attività artistiche
ghiaccio
Il pomeriggio fa venire decisamente voglia di farsi una bella passeggiata.
sabato
Questo signore è d’accordo
micio2
(così oggi ho dato un bel contributo contro il minimo di Miaunder)
Ecco il presepe degli amici di Ponte Dante
presepiodante
Ma che vedo, chiamate subito arturo!
scie
Due tankeroni in coppia di due, ci stanno senza dubbio avvelenando
E questi poi…
tankeroni
Tankeroni a quota tetto, speriamo nella protezione dello SMOM e dei gesuiti!
In attesa di vedere cosa accadrà mi accomiato da voi

Buon anno!!!!

Fine del mondo rinviata a data da destinarsi…


Eccomi qui, con la cronaca di quelli che avrebbero dovuto essere gli ultimi giorni dell’umanità (mi pare che questo titolo l’abbia già usato qualcuno, ma non fa niente…
giomat
Giovedì mattina, il giorno prima della fine, il sole si alza sulla brina, fa decisamente freddo -4, ma mi faccio forza ed incurante delle profezie maya esco, devo anche passare a comperare il cibo per la gatta, altrimenti poi chi la sente.
giobrina
Eccovi un bel primo piano della brina sulle foglie morte.
Nel pomeriggio le cose cambiano
giopom
Ecco il cielo verso le 16.00, velato, velature chimiche naturalmente, promette pioggia nella notte, questo mi richiama alla mente un film di tanti anni fa La fine del mondo nel nostro letto in una notte di pioggia, regia di Lina Wertmuller, come si capisce dal titolo chilometrico. Ricordo che mi trascinarono a vederlo, due ore circa di noia abissale. Ma passiamo oltre
venmat
Ecco venerdì mattina alle 9, il mondo, almeno per ora, non è finito, in compenso nella notte ha piovuto anche se non forte.
sabatomat
Sabato mattina, il mondo, mi dispiace per i maya, non è finito, in compenso la temperatura che era salita sopra 0 è scesa nuovamente a -2, siccome per terra era bagnato in seguito alla pioggia di venerdì bisogna stare attenti a dove si mette i piedi, in alcuni punti c’è una sottile e invisibile crosta di ghiaccio, si rischia di cadere e rompersi qualche osso.
sabatomat2
In compenso il sole si sta alzando e promette una bella giornata ma…ohibo, cosa sarà mai questo?
geoingegneria
Una scia chimica rilasciata da un tankerone camuffato da camino, sicuramente sta emettendo alluminio, bario, zolfo e filamenti polimerici…
Infatti la mattina dopo…
domnebbia
Ecco una fitta nebbia, naturalmente di ricaduta, e i filamenti al morgellone morgellonizato
filamenti
Naturalmente i disinformatori diranno che sono ragnatele, ma i ricercatori indipendenti indipezzenti sanno la verità
Ecco un altro sguardo sulla nebbia a strisce ed elettroconduttiva che sembra decisa a durare tutta la giornata
domnebbia2
Per tirarci su il morale il solito contributo contro il minimo di Miaunder
micio
sapeste che fatica convincere questo micio ad uscire di casa col freddo che fa…e visto che tra due giorni è Natale

Che possiate ricevere come dono ciò che più desiderate, per gli indipezzenti un po’ di dignità e sincerità così che smettano di raccontare frottole per gabbare i gonzi

Aspettando la fine del mondo…


…alla quale, sempre che i maya abbiano fatto riferimento al meridiano di Greenwich, dovrebbero mancare, al massimo, 57 ore. Aspettando dicendo la fine, una breve cronaca degli ultimi giorni.
neve
Venerdì, nonostante le previsioni dei ricercatori indipendenti indipezzenti, secondo cui le scie comiche avrebbero bloccato la perturbazione, ci siamo svegliati con la neve, è durata poco, si è trasformata in pioggia ed è rapidamente sparita.
sabatometeo
La perturbazione, lungi dallo sparire, ha insistito tutto sabato, pioggia fastidiosa, l’immagine dal satellite dovrebbe essere eloquente.
nebbiadom
Domenica mattina ha finito di piovere, in compenso c’è nebbia, naturalmente chimica che, ci dicono sempre gli indipezzenti, scende e non sale, anche se dalla foto sembra proprio il contrario.
Nebbia o non nebbia ecco un altro dei mercatini natalizi
mercatino
Ed ecco anche questi
alberi
Questi “alberi di Natale”, sono 300 sparsi nella città e spostati qua e là, realizzati dagli ospiti (involontari…) della casa circondariale (fa più fino che chiamarla carcere).
nebbiamart
Saltiamo a piè pari il lunedì, ecco la situazione di martedì mattina, ore 8.15, un bel nebbione, di quelli che, a sentire una seguace del comandante indipezzente, non si vedono più per colpa delle fumigazioni. Con l’avanzare della giornata le cose migliorano, ecco il cielo alle 11.30
cielomart
Ma nel pomeriggio ritorna la nebbia, ecco uno scorcio alle 15.30
nebbiapom
Naturalmente l’impressione che la nebbia salga dal fiume e non scenda dal cielo è dovuta all’azione di haarp…
brina
Mercoledì mattina niente nebbia, ma freddo (-2) sembra quasi, ma sicuramente è un’illusione, che ci sia la brina…e vi ricordate (vi rimando al post precedente) che l’allieva dell’indipezzente si lagnava perché sulle auto non si forma il ghiaccio? Aveva ragione, come no
autoghiaccio
chissà cosa sarà quella roba bianca, e da dove verranno queste decorazioni in stile liberty
festonghiaccio
è probabile che lo SMOM paghi degli agenti per creare questi fenomeni in modo da far credere che esiste ancora il ghiaccio.
Ah sì, uno sguardo al cielo
cielomerc
pieno di aerei invisibili che lasciano scie invisibili…
micio
Con questo micio, anzi micia data la colorazione, sistemiamo anche il minimo di Miaunder. E dato che dopodomani ci sarà la fine del mondo…

Non ci sono più gli inverni di una volta…


Apro questo post con un intervento apparso sul sito di un noto ricercatore indipendente indipezzente:
Uno dei tanti effetti reali della fumigazione: la scomparsa totale del ghiaccio la mattina. Mi ricordo che anche solo l’anno scorso con temperature identiche a quelle odierne cioè –1, –2 sul vetro della macchina si formava una patina di ghiaccio da eliminare per poter guidare.

Questa roba su un parabrezza chissà cos’è, e questa?

Mah, saranno cristalli di alluminato di alluminio…
E che dire della brina? scomparsa totalmente con temperature rigide.

Vero,verissimo…
E la nebbia sull’autostrada? Anche quella scomparsa totalmente anche se è comparsa quella di ricaduta in città assolutamente diversa dalla nebbia naturale perchè meno densa e perchè ti impedisce di vedere a distanza. Ma la gente ha perso la memoria?
Non faccio commenti…
Veniamo alla cronaca:

Domenica mattina, cielo azzurro ma freddo intenso, la temperatura minima ha raggiunto i -5. Nonostante tutto la vita procede, ecco il mercatino dell’artigianato

e quello per beneficenza

Se poi qualcuno ha freddo si può scaldare con un buon bicchiere di vin brulè

Martedì fa ancora più freddo, la minima notturna è scesa a -6, ho avuto da fare e quindi niente foto.
Mercoledì, ecco il cielo del mattino
e quello del pomeriggio

Per ottenere un cielo del genere debbono aver sparso decinaia e decinaia di megawatt di manganese…
Ma ecco, una terribile scia semipermanente

rilasciata da un aereo sicuramente a 1561 ripeto 1561, anzi forse 1562 metri, per tener lontana la perturbazione in arrivo.

La scia non è servita, il cielo di giovedì minaccia neve, o forse pioggia, avranno usato trimetilalluminio di produzione cinese…
Nonostante il freddo c’è chi vuole farsi la sua passeggiata mattutina

(osservare prego la brina che, come ci ha fatto sapere qualcuno, non c’è più…)
I felini, più intelligenti, escono di casa solo dopo che il sole ha scaldato un po’

Sistemato anche il minimo di Miaunder e ora, per salutarci un brano adatto alla stagione

La bufera dell’Immacolata…


Resoconto dell’ultima settimana, in attesa della bufera prevista per il giorno dell’Immacolata.

Dopo la pioggia di domenica la mattina di lunedì si apre con cielo azzurro percorso da nuvolette bianche. L’aria si è pulita e guardando verso nord si vede quanta neve si è accumulata in montagna.

La temperatura è scesa per la prima volta sotto lo zero, martedì mattina alle 8 lo spettacolo era questo

e qua e là si vedevano queste cose misteriose…

che, secondo un ricercatore indipezzente sono composti di alluminio, bario e chissà che, sparsi dagli aerei, secondo le persone normali sono cristalli di ghiaccio…
Martedì il tempo volgerà al brutto, nel pomeriggio comincerà a piovere e pioverà, anche se non intensamente, per tutto mercoledì.

Ed ecco giovedì, cielo nuovamente azzurro ma temperatura rigida

Intanto sulle mura si sta preparando il luna park, completo di giostra panoramica.

Venerdì il cielo è minaccioso, sta arrivando l’annunciata bufera dell’immacolata, che, bisogna dirlo, è stata, almeno da queste parti, una delusione; ci aspettavamo metri (beh, diciamo decimetri) di neve, venti polari e lupi siberiani gentilmente forniti da Putin, invece venerdì pomeriggio è sceso qualche sporadico fiocco, un po’ di neve, ma non tanta da causare seri disagi è caduta nella notte

Ecco un po’ di foglie innevate

Il panorama decisamente invernale del sabato mattina.

In piazza dei signori si sta preparando una rappresentazione di favole natalizie, con questo burattino gigante che è uno dei protagonisti.
Nonostante la neve questa pianta di bocca di leone non ha rinunciato a fiorire

Col freddo che fa i gatti, animali intelligenti, si guardano bene dall’andare in giro, se ne stanno rintanati nel posto più caldo che trovano. Quindi contro il minimo di Miaunder devo far ricorso al mio archivio

E per concludere un brano in tema col momento: Mina canta “neve”

Arriva l’inverno!


Cronaca di una settimana perturbata…

Martedì, una presenza inquietante si staglia contro un cielo minaccioso

Ecco qua: cielo grigio e foschia, nel pomeriggio comincerà a piovere con discreta intensità.

Il meteo da satellite di mercoledì pomeriggio, sta piovendo a tutto spiano ( e ci saranno non pochi danni)

Giovedì mattina ha smesso di piovere, l’intensità delle precipitazioni si può facilmente capire dal colore dell’acqua, carica di fango

Intanto si comincia a preparare il mercatino dei prodotti tipici dell’Osttirol (Tirolo Occidentale, per quelli che non sprechano Deutsch)

Ci sono cappelli e pantofole realizzati a mano

Salumi tipici…

e altro.

Venerdì mattina è possibile vedere le montagne innevate, nel pomeriggio invece il cielo si coprirà di nuovo e verrà giù un supplemento di pioggia, non forte per fortuna, tirerà anche un’arietta che farà scendere parecchio la temperatura.

Una distesa di foglie di Ginkgo biloba dal magnifico color oro.

Venerdì pomeriggio, il mercatino dell’Osttirol sotto la pioggia.

Ecco il cielo di sabato mattina, azzurro ma con molte nuvole, il freddo continua ad aumentare.

Il solito contributo contro il minimo di Miaunder. Siccome l’ACI (Associazione Cani Italiani) ha protestato perché do troppo spazio ai felini eccovi anche un contributo contro il minimo di Baunder.

E chiudiamo con un pezzo musicale pieno di nostalgia:

Audrey Hepburn canta “Moon River”