Crea sito

Archive for giugno, 2015

Settimana molto variabile

Eccoci nuovamente qui per la cronaca di una settimana, durante la quale c’è stato anche l’inizio dell’estate, vissuta sotto il segno della rapida variabilità delle condizioni meteo.
mercmat
Mercoledì mattina, cielo nuvoloso, le nuvole si spostano rapidamente e le condizioni cambiano continuamente.
micio
Sul suo davanzale questa nostra vecchia conoscenza osserva, con sguardo attento, la vita che si svolge là sotto…
giovmat
Giovedì mattina: cielo mosso, al momento c’è una prevalenza di azzurro.
venmat
Venerdì mattina sembrerebbe promettere bene, ma nel pomeriggio
venpom
Comincia a cadere la pioggia, da principio debole
venpom2
Poi decisamente forte, sono in giro senza ombrello…nonostante i portici mi prenderò una bella lavata.
sabmat
Sabato mattina tipico cielo a pecorelle
sabmat2
Secondo alcuni indipezzenti questi cieli sono causati da microonde o da ELF o da microonde ELF…
Verso le 14 ci sarà una pioggia breve ma abbastanza forte, poi:
sabpom
In poco tempo il cielo cambierà completamente, osservare il colore che oserei definire blu.
dommat
Domenica mattina, cielo un po’ incerto ma prevalentemente azzurro.
coniglietti
C’è chi si fa le prime escursioni fuori dalla tana.
dompom
Domenica pomeriggio, nuvole si muovono velocemente, naturalmente non sono nuvole naturali dicono i meteo-indipezzenti. Di lì a poco si metterà a piovere, una pioggia leggera che non impedisce di dare un’occhiata alle auto d’epoca esposte in piazza
auto1
Quest’auto da corsa
fiat508
Una Fiat 508 (la mitica “balilla”)
fiat600multipla
Questa strana Fiat 600 multipla convertibile, si tratta di un modello che non deve aver avuto un grande successo, infatti non ricordo di averne mai visto una in circolazione.
lunmat
Il cielo di lunedì mattina
martmat
Martedì mattina: cielo che minaccia un temporale che arriverà poi nel pomeriggio.
congallo
C’è chi, incurante della minaccia, sta becchettando o brucando l’erbetta fresca.
Dato che venerdì pomeriggio la pioggia mi ha bagnato vi lascio con un brano in tema

Tra caldo e temporali

Questa settimana, iniziata all’insegna del caldo opprimente, si è conclusa con pioggia, temporali ed un discreto abbassamento della temperatura.
lun1
Lunedì 8 giugno, ore 7.00, la temperatura è ancora tollerabile, in cielo un po’ di nubi che spariranno con l’avanzare della giornata (sarà colpa delle “irrorazioni clandestine”?).
mart1
Martedì mattina, stessa situazione di lunedì, nuvole al mattino e caldo durante tutta la giornata.
merc
Mercoledì pomeriggio, notare in cielo quei cumuli che, come ci assicurano i meteorologi indipezzzenti, non esistono più.
giov
Giovedì mattina, ore 7.00, la città è ancora in gran parte addormentata, il cielo è, oserei dire, azzurro.
ven
Venerdì pomeriggio, le cose stanno cambiando
sab
Sabato mattina cielo grigio, nel pomeriggio comincerà a piovere.
Domenica pioggia praticamente tutto il giorno, niente foto.
lun2
Lunedì mattina, 15 giugno, il cielo ci illude, infatti nel pomeriggio:
lun3
Un rapido alternarsi di sole e di brevi temporali che scaricheranno, in pochi minuti, una discreta quantità d’acqua.
mart2
Martedì mattina, il maltempo sembra concedere una pausa, ma probabilmente ha ancora qualcosa da dire…
micino
In mancanza di foto realizzate da me eccovi un micino proveniente dai mie archivi. Per il consueto commiato musicale

The Marvelettes (chi erano costoro?)

Il caldo è arrivato

Nel giro di pochi giorni siamo passati dal fesco, necessario tenere una coperta sul letto, al caldo esagerato, si fatica a dormire anche con l’aria condizionata, temperature diurne sopra i 30 °C, cielo blu con al massimo qualche nuvoletta di passaggio.
micia
C’è chi per cercare un po’ di refrigerio si stende sul pavimento
gregge
La settimana comincia con un risveglio ovino, lunedì mattina, circa le 7.00, dal terrazzo un gregge che pascola nel prato di fronte.
lunpom
Nel pomeriggio il caldo non è ancora insopportabile, aumenterà nei prossimi giorni, per ora cielo azzurro con qualche nuvola.
rondini
Sotto i portici, su un filo, conferenza di volatili.
mart
Martedì: il caldo è arrivato, il Sole picchia, osservare il cielo bianco abbagliante percorso da scie.
mercmat
Mercoledì mattina, sono le 7.30, la temperatura è ancora sopportabile, il cielo lascio a voi descriverlo, scie chimiche non se ne vedono (ci saranno le famose scie invisibili).
giovmat
Ecco la mattina di giovedì, qualche nuvoletta che sparirà con l’avanzare della giornata, caldo!
ven
Venerdì verso mezzogiorno: caldo intenso, cielo blu e senza nuvole.
dom
Domenica pomeriggio, il Sole picchia nonostante siano le 17.30, per fortuna si è provveduto per gli assetati.
zythos1
Campo San Parisio, Zythos Beer Festival, birre di tutti i colori e le nazionalità, c’è anche il corso per farsi la birra in casa.
zythos2
Ecco un gruppo che, dopo essersi abbondantemente dissetato, si dà alla musica
zythos3
Un’altra panoramica con il palco su cui si esibiranno dei musicisti, ma più tardi quando la birra avrà fatto il suo effetto.
Visto che fa caldo:

Temporali, centrali, dighe

Breve cronaca della fine di maggio, il tempo è stato caratterizzato da piogge e temporali, per fortuna di non forte intensità, quindi niente danni gravi.
lunpom
Lunedì pomeriggio il cielo si sta rannuvolando, nella sera pioverà.
martmat
Martedì mattina nuvole spettacolari annunciano il temporale del pomeriggio.
mercpom2
Mercoledì mattina, il cielo si è aperto, è possibile vedere le montagne con ancora un po’ di neve.
mercpom
Nel pomeriggio arrivano nuvoloni scuri, durante la notte ci sarà un temporale con lampi e tuoni.
giovmat
Giovedì mattina, il cielo blu e l’aria limpida ci illudono che il maltempo sia finito, ma non è così.
micio
Intanto il sole ha fatto venir fuori di nuovo una nostra vecchia conoscenza, sempre sul suo balcone intento a guardare con aria meditabonda il mondo.
giovpom
Giovedì pomeriggio tornano a farsi vedere le nuvole e nella notte ci sarà una breve pioggia. Venerdì è programmata un’escursione, anche se il cielo sembra minaccioso si parte lo stesso, per fortuna non pioverà.
centrale1
L’escursione inizia all’insegna dell’archeologia industriale, ecco la ex centrale elettrica “Antonio Pitter” di Malnisio, a Montereale Valcellina. La stazione, realizzata alla fine dell’800 inizio 900 era alimentata dalle acque del torrente Cellina, attualmente in disuso è oggetto di un’attività di restauro.
alternatori
La sala principale con i 4 alternatori, osservare che all’epoca si curava anche l’estetica degli edifici industriali, oltre alle finestre trifore c’era anche il soffitto originale affrescato (affreschi perduti dato che il soffitto ha dovuto essere rifatto).
centrale2
La centrale vista da un’altra angolazione, le arcate in alto sono quelle della diga del bacino di contenimento.
rampa
Quella sulla destra è la rampa che saliremo per raggiungere la diga sopra la centrale (naturalmente c’è un sentiero a zig zag…)
centrale3
Ed ecco la centrale vista dal retro dall’alto della diga, notare le condotte che portavano l’acqua per alimentare le turbine.
barcis
Il lago artificiale di Barcis, realizzato negli anni ’50 del XX secolo per alimentare le nuove centrali.
forra
Dall’alto della diga la forra o orrido del Cellina.
barcis2
L’abitato di Barcis, il cielo minaccioso rende difficile fare buone foto.
toc
Ci siamo spostati in provincia di Belluno, il monte che si vede nella foto è il Monte Toc, si può osservare l’enorme fronte della frana che precipitando nel bacino idroelettrico causò il noto disastro.
vajont
La diga è ancora in piedi anche se il bacino è stato completamente svuotato.
longarone
Allo sbocco della gola del Vajont l’abitato di Longarone.
casso
A mezza costa il paese di Casso che, grazie alla sua posizione, è rimasto solo marginalmente colpito dal disastro.
Sperando che giugno ci porti belle giornate di Sole vi saluto