Crea sito

Archive for agosto 14th, 2012

Speriamo in Cassio Cherea


coloro che non hanno come il sottoscritto una cultura mostruosa (sì?) si chiederanno chi è o meglio chi era questo Cassio Cherea, e cosa c’entri, orbene, le previsioni meteo annunciano una nuova ondata di caldo, chiamata Caligola, che porterà nei prossimi giorni temperature africane, Cassio Cherea era un pretoriano che si mise a capo della congiura che portò all’uccisione di Caligola. Quindi speriamo in una perturbazione che ponga fine al gran caldo e alla quale suggerisco di dare appunto il nome di Cherea.
Chiusa la parentesi storica veniamo ad una breve cronaca degli ultimi giorni:

sabato mattina, bastioni di Santi Quaranta, queste tende ospitano ristoranti, birrerie, bar ecc. aperti la sera quando questa zona diventa un ritrovo per chi, dovendo rimanere in città, si vuole divertire ascoltando i concerti che si tengono proprio qui. Ci sono ristoranti per tutti i gusti, dai panini al sushi e ai pasti vegetariani.
Il sabato sera il cielo, azzurro nella foto precedente, si scurirà e ci sarà un temporale di circa un’ora, non violento, pioggia debole, molti lampi e tuoni.

Domenica mattina, verso le 7.15, cielo minaccioso, si sente anche qualche brontolio, ma alla fine le nubi si sposteranno verso sud e non succederà niente.
Lunedì, l’aria è fresca e l’ideale per una bella camminata, intanto raggiungo Quinto, circa sei km da Treviso, cittadina di antichissime origini dato che il nome deriva da un insediamento di epoca romana che si trovava al quinto miglio della strada che congiungeva Treviso con Padova

Una delle caratteristiche della zona sono questi ampi bacini del Sile, quasi dei veri e propri laghetti, oltre a pozze e risorgive sparse.
Ma mentre sono sulla riva del laghetto ecco che…

arriva un terribile tankerone a bassa quota, non si vede nessuna scia, quindi sta spargendo una terribile scia invisibile (logica scemochimista)

eccone un altro, chissà cosa stanno combinando, un disinformatore direbbe che arrivano e partono dall’aeroporto Canova, che si trova a due passi da qui, Quinto è proprio sulla linea di decollo ed atterraggio e, nel periodo estivo, c’è un forte movimento di voli charter.
Ma lasciamo perdere i tankeroni e facciamo una bella camminata

Lungo la strada c’è questa chiesetta, magnificamente restaurata, cappella di una delle ville che costellano la campagna.
Ed eccoci giunti a S.Cristina, dove si trova l’oasi naturale di Cervara

Il posto adatto per respirare un po’ di aria pura, e per il ritorno

questa pista ciclo-pedonale, ricavata da un tratto della vecchia ferrovia Treviso-Ostiglia della quale ho parlato qualche post fa.
Raggiunto nuovamente il centro di Quinto noto questa iniziativa che non mancherà di interessare i vari complottisti

mi raccomando, sciochimisti, anti NWO, anti Haarp, anti sMOM, anti gesuiti anti… tutto quel che vi passa per la testa, intervenite numerosi alla vostra festa.

il consueto contributo contro il minimo di Miaunder, buon ferragosto a tutti.

Cosa c’entra la canzone dei Cetra? Beh era la colonna sonora di un film che si intitolava “ferragosto in bikini”.