Crea sito

Nubi, zolfo, piogge chimiche e cielo blu al manganese

Giugno è cominciato all’insegna del tempo incerto, ecco il cielo la mattina di mercoledì

ed ecco il cielo il giorno della festa della repubblica

Nonostante il cielo minaccioso qui non ci sono stati fenomeni intensi (in altre zone grandine e temporali)
Ma ecco che i tankeroni si sono scatenati, guardate qui:

un ricercatore indipendente (sì lui) assicura che questo giallo è zolfo, sparso per far cessare la pioggia, una persona normale invece direbbe che si tratta di polline. In ogni caso ecco che il cielo è diventato azzurro, forse per effetto del manganese

ecco un’altra panoramica di stamattina

Il cielo non sembra particolarmente bianco, abbagliante, gelatinoso ecc.
Ed ecco il solito balconcino, ormai quasi in piena fioritura

Bene, mi aspetta una settimana pesante, vi saluto con questo brano di un cantautore poco noto ma decisamente bravo

Comments

  1. Margotti Street
    giugno 6th, 2011 | 10:36

    Interessante la cronaca illustrata di giornate meteorologicamente diverse ma comunque gradevoli: anche un cielo coperto di nuvole può rendere un paesaggio suggestivo ed una città come un film in bianco e nero, meno smagliante ma più intrigante.
    Il balconcino fiorito è bellissimo: i miei complimenti a colui o colei che con tanta evidente cura e amorosa attenzione lo rendono tale.
    Questa volta non posso condividere la tua scelta musicale: non sono riuscito neppure a sentire tutto il brano, malgrado la buona volontà e la caparbia ricerca di motivazioni valide per ascoltarlo fino in fondo.
    Per quanto mi riguarda cambierei il titolo in “Lagna di Giugno”.
    Il primo mese dell’estate, con le sue promesse di luce, sole e vacanze non avrebbe meritato un brano così crepuscolare.
    O forse, semplicemente, non l’ho capito.
    Ciao.

  2. madblog
    giugno 8th, 2011 | 18:40

    Beh, intanto tra nuvole e nuvole si è messo a piovere, e lunedì pomeriggio c’è stato anche un nubifragio niente male, alla faccia degli sciochimisti e della terribile siccità indotta dai tancheroni, per completare le cose abbiamo avuto pioggia il martedì e il mercoledì e non è che giovedì prometta molto meglio.
    Nel mio nuovo post ho dedicato a tutti i complottisti e agli sciochimisti una canzone, se così si può chiamare, adatta.