Crea sito

Risveglio su un altro pianeta

Prima giornata di nebbia fitta di quest’inverno, da quanto si riesce a vedere si potrebbe benissimo essere su un altro pianeta, nebbioso e umidissimo

Mi faccio coraggio ed esco per la consueta passeggiata, in giro non c’è quasi nessuno, o se qualcuno c’è è difficile vederlo, come i due appassionati di footing nella foto seguente:

Li avete visti?
Comunque non posso dire che non c’è in giro nemmeno un cane…infatti eccone qui uno con l’espressione piuttosto infelice: la sua padrona è entrata al caldo in un bar e lui deve aspettare fuori…

In giro i resti dei festeggiamenti dei giorni scorsi, questa specie di capanna:

e la piazza con la giostra chiusa e l’abete (dono della città di Vipiteno) ormai privo degli ornamenti e in attesa di essere portato via, una scena che, debbo ammetterlo, mette una malinconia infinita.
Tutti felici invece questi tankeroni (notare la livrea senza insegne…) che siano stati loro a spargere la nebbia?…
Beh, tiriamoci un po’ su il morale ecco Francesco, Dino, Sammy e Johnny (l’ultimo meno conosciuto da noi) che ci cantano una canzone.

Comments

  1. Margotti Street
    gennaio 10th, 2011 | 09:46

    “Tutti felici invece questi tankeroni (notare la livrea senza insegne…) che siano stati loro a spargere la nebbia?…”

    Hai rimediato con la foto della giostra, ma questi tankeroni (senza insegne)dove sono?

    Ciao.