Crea sito

Domenica a zonzo

Non è proprio una bella giornata, cielo grigio con tratti di azzurro pallido, il sole fa capolino per qualche minuto e poi torna a coprirsi, ma almeno non piove, quindi è opportuno fare una passeggiata di un paio di orette prima che le ginocchia si arrugginiscano per l’inattività.

In una piazzetta un’aiuola con un bell’esemplare di ginkgo le cui foglie hanno ormai tutte il colore dell’oro

Ai piedi dell’albero questa scultura, opera di Salvino Marsura ed intitolata “Grattacieli del 7000″. Mi astengo da commenti sul valore artistico ed estetico, ammetto che la scultura moderna non è proprio il mio campo. In ogni caso si tratta di un dono dell’artista alla città e, come si dice, a caval donato …

Le piogge e l’umido di questi giorni stanno favorendo la crescita dei funghi, ecco un tronco coperto di muschio e costellato di minuscoli funghi.

La passeggiata ha messo appetito, ecco piazza borsa con le bancarelle dei prodotti alimentari tipici delle regioni italiane, dando un’occhiata a destra e a manca è possibile fare qualche assaggio (gratuito) di formaggi tipici, dopo l’assaggino di pecorino sardo (ottimo) ci vuole un’ombretta.

Salutiamo il mercatino e torniamo verso casa, se le previsioni sono corrette ci aspetta un’altra settimana di piogge, quindi chiudiamo con una canzone malinconica e nostalgica

Comments

  1. Margotti Street
    novembre 15th, 2010 | 11:43

    Il tuo post meriterebbe un premio anche solo per la foto del tronco verde di muschio punteggiato dal bianco dei funghetti! E’ una bellissima immagine sulla quale si può fantasticare all’infinito.
    Ho le mie riserve, invece, sul fatto che le amministrazioni comunali accolgano a braccia aperte le farneticazioni di artisti che, per il solo fatto di essere definiti tali da qualcuno, si pubblicizzano effettuando donazioni di improbabili opere d’arte che deturpano l’ambiente tanto quanto i vituperati cassonetti.
    Ma c’è di peggio: quando le schifezze artistiche sono commissionate e profumatamente pagate a spese dei contribuenti: il danno e la beffa!
    Sempre apprezzabili le scelte dei video; una galleria di imperdibili e intramontabili pietre miliari nella storia della cinematografia e della musica.
    Considerato il tuo stato d’animo, che sembra persistere, ti suggerirei di ascoltare almeno due volte al giorno (o più se necessario), il brano “Tristezza” interpretato dalla Vanoni, che, malgrado il titolo, è un reiterato invito alla stessa (la tristezza e non la Vanoni) ad “andare via”. E io aggiungerei… “e senza per favore”.
    Ciao e a presto!

  2. madblog
    novembre 20th, 2010 | 16:29

    Eccomi qui, è passata un’altra settimana pesantina, con pioggia e nebbia, comunque il mio morale sta migliorando, sono andato alla ricerca di “Tristezza” e, con tutta l’ammirazione per Ornella, ho preferito mettere a conclusione dell’ultimo post, la versione di Tochinho. Ornella mi fa pensare a Milano, nebbia, cielo grigio, Tochinho invece a Rio, spiaggia, Copacabana, belle ragazze, insomma tira su di più!

  3. febbraio 10th, 2014 | 15:18

    Japan

    The following time I read a weblog, I hope that it doesnt disappoint me as a lot as this one. I mean, I know it was my option to learn, but I actually thought youd have one thing interesting to say. All I hear is a bunch of whining about something that…

  4. maggio 6th, 2015 | 08:14

    Free Piano

    Add Your Link http://www.Webmaster.m106.com” its free!