Crea sito

When Harpo played his harp

Prima uscita settembrina, innanzitutto faccio contento l’amico Margiotti Street mostrandogli il secondo esempio di liberty nel centro storico:

Palazzo con la sede di una banca e, sino a un paio di anni fa, con un cinema (ora chiuso, ma c’è ancora l’insegna).
In questi primi giorni di settembre il cielo è stato mosso con nuvole che vanno e vengono e assumono spesso forme strane come queste (1 settembre)

o queste (2 settembre)

Naturalmente, come tutti sanno, (tutti gli interdetti…) queste nuvole dalla strana forma sono generate da HAARP che agisce sulle scie chimiche di bariato di bario…Ecco la prova inconfutabile che HAARP è all’opera:

Con i migliori saluti.

Comments

  1. Margotti Street
    settembre 4th, 2010 | 00:10

    Ti ringrazio sentitamente per due motivi: per avermi definito amico, che considero un onore, e per avermi mostrato il palazzo liberty. E’ piuttosto massiccio rispetto ad altri, nei quali la decorazione prevale sulle linee architettoniche attribuendo all’insieme quella caratteristica che fa di questo stile un incomparabile volo d’artista.
    Oscena ed inaccettabile quella sfilata di cassonetti! Purtroppo costituiscono un po’ dovunque l’esempio più eclatante di inquinamento visivo (e olfattivo) delle nostre città, senza trascurare quello acustico degli autocompattatori che provvedono allo svuotamento degli stessi nelle ore più improbabili.
    Belle le nuvole settembrine, “pettinate” da HAARP mentre Harpo haarpeggia!
    Ciao e grazie.

  2. madblog
    settembre 9th, 2010 | 17:19

    Le linee “pesanti” del palazzo sono dovute al fatto che, molto probabilmente, si tratta di una ristrutturazione, fatta agli inizi del 900, di un edificio preesistente che è stato rivestito di marmo, anzi di pietra d’Istria, e decorato secondo il gusto dell’epoca.
    Quanto ad Harpo…in questi giorni ha arpeggiato parecchio, con temporali, piogge e altre cose del genere, tra l’altro i temporali hanno causato anche l’impossibilità di collegarmi ad internet da casa per un paio di giorni. Ora mi sono riletto quello che mi ero perduto.