Crea sito

sabato pomeriggio, domenica mattina

Sabato pomeriggio, cielo mutevole, con nuvole che si spostano su uno sfondo azzurro.
Temperatura gradevole, alle 18 uscita per un’oretta di passeggiata.

A lato della strada una pianta di rovi completa di more.

E un girasole disorientato, data l’ora dovrebbe guardare verso ovest e invece guarda verso est, sarà colpa delle scie chimiche? A dire il vero sono diversi giorni che in cielo non si vede una scia, ma si sa, quelle invisibili sono le più temibili…
E siamo a domenica mattina, l’aria è fresca e, per effetto del vento di ieri e della notte, il cielo è limpido e azzurro. Non sono ancora le 8 e in giro non c’è quasi nessuno. Questa è la chiesa di S.Agnese, XVII secolo, come già detto in un’altra occasione il barocco non ha avuto gran che di seguito a Treviso, sia vero il fatto che questa chiesa, costruita in pieno periodo barocco, di barocco non ha proprio niente.

Calmaggiore, la strada principale del centro storico, collega la Piazza dei Signori con il duomo, a quest’ora non c’è nessuno, nel pomeriggio sarà affollata di gente che fa lo struscio…

Chiesetta di S.Lucia, XIV secolo

Sulla destra di S.Lucia la chiesa di S.Vito, tra l’altro le due chiese sono collegate internamente. Contrariamente a quanto si può pensare dallo stile la più antica delle due è la chiesa di S.Vito, risalente al XII secolo ma più volte rimaneggiata sino all’attuale aspetto rinascimentale risalente al XVI secolo.
E anche per oggi la passeggiata mattutina è conclusa.

Comments

  1. Margotti Street
    luglio 25th, 2010 | 18:09

    Il maltempo dei giorni scorsi ha colpito duro nelle province di Padova, Vicenza e zone limitrofe, ma per fortuna ha risparmiato il resto del Veneto!
    Vedo con piacere che lì è tutto a posto! Anche il girasole, che non è disorientato, ma essendo sbocciato non è più eliotropico come quando è in boccio. Di notte e quando sono maturi i girasoli sono sempre orientati ad est e delle scie, visibili o invisibili, se ne fanno un bel baffo!!!
    Che bella la Città la domenica mattina! E’ più viva ed espressiva di quando è affollata: si fa guardare ed apprezzare nel silenzio e nella quiete e senti, oltre che vedere, che è proprio il posto dove vuoi restare.
    O.T. = il captha di prima era “ovon” (molto veneto!)
    Questo è “afuf” e sembra ideale per un commento ai post degli sciacomici, specie quelli campani.

  2. luglio 25th, 2010 | 19:57

    Qui sta cominciando ora un po’ di brutto. Il week end è stato magnifico, fresco, pochissima umidità.. speriamo duri.

  3. madblog
    luglio 27th, 2010 | 16:29

    Qui domenica sera abbiamo avuto un temporale, non fortissimo ma quel che ci voleva per rinfrescare l’aria, e infatti da due giorni si sta decisamente bene.
    Quanto alla città il mattino presto sono d’accordo con te, è il momento ideale per andare un po’ in giro, soprattutto la domenica quando, prima delle 8.30 9 non c’è in giro quasi nessuno, ti senti veramente il padrone della città.
    Ieri pomeriggio ho fatto una scappata in collina ed ora sto per postare le foto di Asolo (una parte).