Crea sito

15-16 luglio, sempre caldo…

15 luglio, giornata bollente, uscita verso le 20 per una breve passeggiata.

Frammento del mosaico paleocristiano ritrovato in via delle canoniche, dietro l’attuale duomo, si pensa sia parte di un oratorio del IV secolo, il luogo in cui è situato evidenzia come il centro della vita religiosa sia rimasto nella stessa zona per più di 15 secoli.


altri frammenti del mosaico.

Un ultimo frammento con pesci ed un animale che potrebbe essere un polpo o una medusa.

Un piccolo particolare architettonico, emerso durante i lavori di restauro dell’ex tribunale (purtroppo data la posizione non si può riprendere meglio), un’aquila a due teste dell’impero austro ungarico, rimasta nascosta per decenni dietro la muratura, forse nascosta volontariamente nel 1866. Molte discussioni su cosa fare di questo cimelio di 70 anni di dominazione asburgica, alla fine si è deciso di lasciarla in vista, cosa che, secondo me, rappresenta un semplice buon senso.

E’ tempo di tornare verso casa, fa ancora caldo, ma la vista di questo viale alberato mi fa sentire già meglio.

Venerdì 16, ore 6.30, per ora la temperatura è piacevole, ma il cielo azzurro, senza nuvole, fa subito pensare ad una giornata soffocante.

Beh, continuo verso il lavoro, anche questo rettiliano sta raggiungendo il suo posto…

…un saluto a questa famigliola, i piccoli, che conosciamo da quando sono usciti dall’uovo, presto diventeranno autonomi (niente bamboccioni tra i palmipedi…), per intanto hanno fatto una bella dormita al fresco.

Comments

  1. Margotti Street
    luglio 17th, 2010 | 16:49

    I mosaici sono magnifici e i soggetti rappresentati davvero interessanti! A partire dal personaggio ritratto con tutti i suoi ornamenti, passando poi agli animali (uccelli e frutti) e soprattutto alla fauna marina: proprio splendidi! Tra una medusa e un polpo opterei senz’altro per quest’ultimo, considerata la forma del corpo (le meduse sembrano ombrellini!).
    Le tue passeggiate assomigliano sempre più ad una fortunata caccia al tesoro, anche se penso che tu conosca benissimo tutti questi tesori e, come una preziosa e generosa guida, ci voglia gentilmente accompagnare per mostrarci la tua Città attraverso i suoi angoli più interessanti e curiosi.
    Buona domenica a te, ai rettiliani e alla famiglia dei palmipedi.