Crea sito

Ferragosto…

…è passato. Spero che per i miei lettori, o almeno per la maggioranza di loro, sia stata una splendida giornata, perché qui non lo è stata per niente.
ferrag1
La mattina sembrerebbe promettere bene.
ferrag2
Verso nord però si vedono nuvole fitte, in ogni caso si può sperare che si limitino a scorrere lungo le montagne.
micio
Qualcuno si gode il sole…
ferrag3
cielo azzurro e sgombro e piazza vuota, parecchi se ne sono andati in gita.
ferrag4
Sono all’incirca le 10 e l’illusione della bella giornata dura ancora.
ferrag5
A mezzogiorno le cose sono cambiate, da nord e da ovest arrivano nuvoloni scuri.
nubifragio1
nubifragio2
Poco prima dell’una si scatena l’inferno: nubifragio, vento, grandine crollo delle temperature. Il tutto dura meno di un’ora, poi
dopo1
le 15.30, cielo azzurro, aria fresca, per terra foglie e rami.
dopo2
A ricordare l’inferno di poco più di un’ora prima è rimasta l’acqua del fiume carica di fango e, nei luoghi riparati
grandine1
grandine2
la grandine che non si è ancora sciolta. Unico aspetto positivo: il calo delle temperature, la notte si dorme, anzi, forse sarà il caso di tirar fuori una copertina.
sabmat
Sabato mattina: nuvolosità irregolare che continua ancora, anche se non piove.
sabmat2
L’aria straordinariamente limpida permette di vedere perfettamente i dettagli delle montagne.
Vi lascio con un brano in tema col tempo: pioggia d’agosto

Comments

  1. Margotti Street
    agosto 17th, 2014 | 13:10

    “Bentornato!” Così cominciava il mio commento al post precedente a quest’ultimo ma, quando lo avevo quasi terminato e lo stavo concludendo, scrivendo che i Gufi per me restano un mito, devo aver toccato qualche tasto sbagliato e tutto è sparito e risultato irrecuperabile.
    Ti lascio immaginare il mio malumore, per dirlo in maniera educata e quindi ho chiuso tutto e me ne sono andato per non prendere il coso qui a martellate.
    Oggi commenterò entrambi i post che sono molto ricchi e pieni di belle immagini, a cominciare da quella della superluna, per continuare con le vedute delle nuvole harpizzate e di quella originalissima stenditura di panni con brani poetici che, se anche di cartone, sono comunque una genialata. Vedo che il ferragosto ha fatto il matto anche lì e “singing in the rain” comincia a diventare sempre più difficile in questa non estate del cavolo. Capisco consolarsi con le temperature molto moderate, ma i poveretti che patiscono il freddo nove mesi l’anno aspettando i tre (scarsi) mesi estivi per scaldarsi un po’ le ossa? Come li consoliamo? Avrai capito che io sono tra quelli e che, tra l’altro, più fa caldo e più dormo, ma proprio come un sasso. Per me quest’anno l’estate non c’è stata ed ora è chiaro che non ci sarà e questo mi provoca molto malumore. Certo, al tempo non si comanda, ma questo non mi consola. Tra l’altro si prevedono danni pesanti all’agricoltura con la necessità di aumentare le importazioni e lascio a te le conclusioni. Le giornate già si sono accorciate di un bel po’ e anche questo è un evento naturale e previsto, ma “anche” questo contribuisce ad accentuare il mio rimpianto per una stagione “persa”!
    Ciao e a presto.

  2. madblog
    agosto 23rd, 2014 | 13:42

    Eccomi qui di nuovo dopo una settimana che è stata…piovosa, sta piovendo anche in questo momento. Beh, ora posto la cronaca della settimana, sono riuscito a fare qualche foto spettacolare del cielo nuvoloso ma mi sono sorbito tre giorni di viloenti temporali, costrtto in casa senza poter far niente all’aperto, quest’anno ho dovuto, sempre causa maltempo, rinunciare anche alle mie uscite nei dintorni, insomma una noia.