Crea sito

Settimana piovosa

La fine di aprile ha portato una serie di giornate irregolarmente piovose, domenica 27 c’è stato un vero e proprio nubifragio che ha scaricato, in poco più di un’ora, 50 mm di pioggia. Con un tempo del genere c’è stata poca voglia di andare in giro, quindi ho tirato fuori l’attrezzatura e mi sono dato al mio vecchio hobby dell’elettronica.

Ecco uno dei frutti del mio lavoro, un apparecchio che dissolve le scie chimiche tramite l’energia orgonica, se conoscete qualche sciochimista interessato può averlo ad un prezzo convenientissimo (per me naturalmente).
mercmat
Martedì pomeriggio, il cielo è azzurro ma da nord stanno arrivando nuvoloni che non promettono molto di buono.
merc
ed infatti ecco mercoledì mattina con la pioggia.
Per il giorno della festa dei lavoratori anche la pioggia ha deciso di riposare.
giov1
Ecco il cielo di giovedì mattina
giov2
ed ecco un altro scorcio in cui si può vedere la vegetazione rinsecchita per colpa del bario e dell’alluminio.
Nel pomeriggio, visto che il cielo continua ed essere azzurro ed il sole splende parto per uno dei miei giri in bici.
giovpom
Ecco qua: cielo azzurro, nuvole di passaggio e niente scie, gli spargitori staranno festeggiando.
micio1
Anche lui sta festeggiando, un meritato riposo dopo mesi di duri pisolini!
ghiandaia
Una ghiandaia, uccello che ultimamente sta diventando sempre più comune, evidentemente nessuno l’ha avvertita che per colpa delle scie gli uccelli sono “tutti stecchiti” (così disse un noto komandante).
Venerdì mattina
pioppi
questi non sono “polimeri di ricaduta” ma, più semplicemente, semi di pioppo che il vento sta spargendo in giro in abbondanza.
micio2
In un giardino un micione che sta vigilando sull’altro ospite
angora
Un coniglio d’angora che, forse sentendosi protetto dalla vigilanza felina non si preoccupa di chi lo sta fotografando.
micio3
A proposito di felini ecco un altro incontro.
temporale
Da ovest si stanno avvicinando nuvoloni neri, forieri di temporale che infatti inizierà tra poco, giusto il tempo di arrivare a casa al coperto.
E per oggi chiudo questa breve cronaca, ci sentiamo tra qualche giorno, vi lascio come consueto, con un brano musicale:

“Calendimaggio”, strepitoso successo della hit-parade 1934.

Comments are closed.