Crea sito

Alta pressione


Eccomi nuovamente qui per un sommario resoconto degli ultimi giorni, in particolare di domenica 8 dicembre. Prima di tutto però
prospero
Questo personaggio, dall’inquietante somiglianza con un noto comico-politico o politico-comico. Si tratta di Prospero Duca di Milano, che, come tutti sanno, fu detronizzato dal fratello e abbandonato con la figlia Miranda in una barchetta in balia del mare tempestoso… (come abbiano fatto i congiurati a trovare un mare tempestoso a Milano non si capisce, ma Guareschi diceva che a Milano si trova tutto), insomma un altro dei personaggi della “Tempesta” del buon William.
Ma procediamo, guardate l’immagine che segue:
1970
è stata pubblicata nel blog di un noto komandante, un fotogramma da uno spaghetti western che vorrebbe mostrare come era il cielo “prima delle scie chimiche”. Ora guardate quest’altra foto, scattata l’8 dicembre 2013
2013
…il cielo è completamente diverso…
albadom
L’alba di domenica, ci sono nuvole che nascondono il sole, ma spariranno presto. Parto per il mio giro, oggi mercatini come piovesse
pope
Questo non è propriamente un mercatino: davanti alla chiesa di S.Agostino, in cui si dice messa secondo il rito ortodosso, un pope sta benedicendo il pane.
cielodom
Intanto le nubi si sono diradate lasciando vedere un bellissimo cielo.
mercatino1
Da porta SS Quaranta inizia un mercatino che si stende per un bel tratto di strada invadendo anche le vie laterali.
C’è un po’ di tutto, non manca naturalmente il cibo
mercatino2
Se poi qualcuno ha bisogno di rifocillarsi dalle fatiche dello shopping:
ristoro
e per i piccoli c’è il trenino
trenino
mentre la maga Cornacchia osserva minacciosa
cornacchia
Piazza S.Vito, altro mercatino, più stabile, dedicato ai sapori regionali
mercatino3
e, posto inconsueto, ecco un mercatino sotto il Portico dei Buranelli
mercatino4
Sul Cagnan della Pescheria poi fa la sua apparizione…
plesiosauro
nientemeno che un plesiosauro!
bau
Girando per le strade si fanno diversi strani incontri
cielolun
Lunedì, ore 8.40, il cielo sembra minaccioso, ma tra un’oretta diventerà sereno.
pilastro
Ecco un altro simbolo massonico!! Sempre opera dello scultore Simon Benetton, si intitola “pilastro universale” (mi sembra che pilastri e colonne siano tra i simboli della massoneria)
passero
Questo signore fa parte della banda di 5 o 6 suoi simili che vivono alle mie spalle presentandosi ogni mattina in cortile per chiedere un po’ di becchime.
micio
Ed ecco a voi un autentico gatto delle nevi!!!
E visto che siamo in stagione di neve, sempre che l’alta pressione cessi, ecco un classico

Comments

  1. Margotti Street
    dicembre 14th, 2013 | 12:15

    Niente nebbioni lì da voi!!! Siete fortunati perché, a vedere i telegiornali che mostrano città con nebbia e massima concentrazione di polveri sottili e vie di comunicazione con visibilità quasi nulla, parrebbe che tutto il nord Italia si trovasse in quella scomoda situazione. Sono contento di vedere che invece a Treviso e dintorni, grazie allo Smom, ai Massoni e quant’altro, possiate godere di un tempo direi bello, con nuvole e nuvolette a guarnire il cielo azzurro manganese, ovviamente.
    Mi rallegra sempre il pensiero che basti uscire di casa per vedere tanta animazione: tra mercatini e mercatoni, strani incontri, plesiosauri naviganti sul canale, gatti delle nevi che credo, li incontrassero, darebbero la caccia agli uccellini scrocconi del tuo cortile (che simpatica compagnia però!), e tutto quanto di artistico si può vedere, considerato il numero e la varietà delle opere che mostri sul tuo blog, penso proprio che non ci si possa annoiare davvero mai. Complimenti. Il “pilastro universale” è comunque meglio della “forbice da tosa” dell’altro post. L’artista si è svegliato meglio questa volta.
    Ciao.

  2. madblog
    dicembre 14th, 2013 | 17:21

    Purtroppo la fortuna è finita, da ieri siamo anche noi sotto una bella cappa di nebbia che si dirada un po’ verso mezzogiorno e poi torna ad infittirsi nel pomeriggio, e fa pure freddo, stamattina per un po’ di tempo abbiamo avuto una caduta di aghi di ghiaccio, nebbia gelata, speriamo che la pressione si abbassi e si alzi un po’ di vento per cacciar via la nebbia ed anche per pulire l’aria che sta diventando decisamente insalubre (tanto per prendere una parola cara a straker)

  3. dicembre 15th, 2013 | 09:10

    .

    hello.