Crea sito

Dicembre


Ridendo e scherzando anche il 2013 si avvia alla fine, con tutto quello che ci ha portato di bello e di brutto. Vediamo come è stata la prima settimana di dicembre.
gelo
Domenica mattina si apre all’insegna del gelo, un po’ di stoppie coperte dalla brina
cielodom
Uno scorcio del cielo che sembra proprio blu.
mercatino
L’avvicinarsi delle feste dà il via ad una vera galassia di mercatini, quello sopra si stende per un bel pezzo di strada con centinaia di bancarelle.
babbo
E visto che si avvicina Natale ecco la bancarella con i babbi natale.
cielodom2
Il cielo di domenica pomeriggio e questo signore
guinzaglio
Pacifico si gode il sole tenuto a guinzaglio dalla sua padrona.
In piazza dei Signori mercatino medioevale
tornio
Un tornio a pedale…
affreschi
e una bancarella che offre affreschi in stile gotico.
ginkgo
Lunedì mattina: un ginkgo con le foglie coloro oro si staglia contro il cielo azzurro.
cielolun
una conferma del cielo azzurro.
Non so se l’avete mai letto, c’è un “giornalista” che dice di conoscere tutti gli aeroporti da cui decollano i tankeroni per spargere le scie chimiche (ma non dice quali)…chissà se conosce anche questo covo di tankeroni
tankeroni
Ce ne sono a centinaia, color bianco e grigio, senza sigla di identificazione, e lasciano certe scie che, se vi colpiscono, vi fanno spendere un patrimonio in tintoria.
cielomart
Ecco il cielo di martedì.
piramide
Un altro terribile simbolo massonico, dopo l’occhio onnivegente ecco una piramide, autore sempre lo scultore Simon Benetton. Antimassoni del Web andate ad affrontarlo, ma forse è meglio di no, è uno che lavora il ferro battuto ed ha dei muscoli che non ha chi passa il suo tempo alla tastiera.
cielomart2
Un altro scorcio del cielo di martedì.
Dice Confucio
Se alle due di notte quatto quatto
s’infila nel letto il vostro gatto
vuol dire che fa freddo

Saggezza orientale, infatti alle due di notte il gatto si è infilato sotto il piumino, si è acciambellato, si è messo a fare le fusa, e al mattino
albamerc
Una bella brinata. Rimosso, a fatica, il gatto dal letto esco e cosa vedo?
scia
Una terribile scia chimica a bassa quota!!!!Chissà se contiene bario e alluminio, o magari pirimpimpim nebulizzato.
brina
Ecco un dettaglio della brina
cielomerc
Ed ecco il cielo di mercoledì
ghiacciogiov
Giovedì mattina col ghiaccio
sciasuolo
Una scia a livello del suolo…
sciarami
E una tra i rami di un albero (dopo la prova del telemetro e quella dell’uccello ecco la prova-albero)!
foglia
Una foglia morta ornata di aghi di ghiaccio.
albaven
Venerdì mattina, altra alba gelida, anche con qualche scia.
ghiaccioven
Un bel velo di ghiaccio sul parabrezza di un’auto.
cieloven
Il cielo di venerdì, notare le nuvole haarpizzate sulla destra
cielosab
Il cielo di sabato, con un po’ di nuvole vaganti.
micio
Questo micio si infilerebbe volentieri anche lui in un letto…
E visto che presto sarà Natale

Comments

  1. Margotti Street
    dicembre 11th, 2013 | 11:46

    Bello e vario il post che dimostra quanto siano davvero scemi quelli (sempre i soliti!) che vedono solo schifezze in terra e in cielo e a loro dico: “peggio per voi, meritate la squallida vita che vi siete costruiti intorno con i vostri deliri di onnipotenza e la folle ambizione di eleggervi a salvatori dell’umanità, di una umanità che, grazie a Dio, a parte i soliti idioti, non ha alcuna intenzione di farsi salvare da voi”.
    Che belle vedute offre questo inverno soleggiato! Anche la brina e il gelo che, nelle ore notturne e di prima mattina si manifestano qua e là, ricordano le cartoline di Natale. In questo periodo si vedono anche scie a quota bocca e naso e, se uno ha mangiato pesante, sono davvero mefitiche.
    Sono un po’ inorridito alla vista del monumento che, visto così, sembrerebbe rappresentare una forbice da tosa, ma probabilmente significherà ben altro nella mente artistica dell’autore.
    Come opere d’arte apprezzo molto la foglia ornata dai cristalli di ghiaccio, gli scorci con la brina e il selciato con il ghiaccio.
    Molta allegria mi comunica la bancarella dei Babbi Natale e il pensiero dei mercatini delle meraviglie con “centinaia” di bancarelle. Ci passerei le giornate, anche solo per guardare, perché in questo periodo di moneta ne gira poca per le tasche! Ma spero per i venditori che gli affari vadano comunque bene.
    Grazie per tutto quello che ci mostri di bello e per l’atmosfera che questo comunica.
    Il Natale si approssima ed io ti anticipo gli Auguri più fervidi e sinceri!
    Ciao.