Crea sito

Foschie e nebbie (chimiche naturalmente…)


Anche settembre se n’è andato, i suoi ultimi giorni non sono stati entusiasmanti
foschia
Foschia e, il mattino dopo
nebbia
Si tratta, naturalmente, delle famose “nebbie di ricaduta” tanto care ai ricercatori indipezzenti, perché, lo sanno tutti, prima che ci fossero le scie chimiche a fine settembre, con un tasso di umidità superiore all’80%, i cieli erano sempre limpidi e percorsi da soffici nuvolette (sulle quali riposavano gli angioletti che suonavano l’arpa…)
karate
Sabato, in piazza, questi signori dall’aria corrucciata sembrano lì lì per scambiarsi botte da orbi. Niente paura, è solo una dimostrazione di lotta giapponese.
Domenica pioggia, lunedì
lunedì
Cielo ancora grigio con qualche goccia di pioggia ogni tanto.
foglie
Intanto le foglie cadono.
Nella notte tra lunedì e martedì debbono essere passati millanta tankeroni che hanno sparso manganese a tutto spiano, infatti martedì mattina
martedì1
e nel pomeriggio
martedì2
Cielo percorso da nuvole, forse di bariato di bario…
mercoledì
e pure mercoledì. Ah, sono giorni che non si vede una scia, hanno messo in moto gli aerei invisibili che lasciano scie invisibili?

Avevo promesso, o minacciato un video coi disegni del TCBF 2013? Beh, ecco qua, ma non basta, ci sono ancora molti altri disegni, li metterò in un secondo video, per ora beccatevi questi due:
tcbf1
Questo sulla vetrina di un’osteria ritrovo di rugbisti
tcbf2
E questo su quella di un negozio di giapponeserie.
galline
Intanto loro continuano a becchettare
micio
E lui guarda, con curiosità, il mondo dall’alto.
E per salutarci, visto che siamo ad ottobre:

Comments

  1. Margotti Street
    ottobre 5th, 2013 | 10:38

    Non ho parole sufficienti a dire quanto mi abbia divertito ed entusiasmato il video dei disegni sulle vetrine: una vera e propria mostra d’arte: stili diversi, inventiva, fantasia, abilità e chi più ne ha più ne metta. Gli studenti che li hanno realizzati sono delle vere promesse e soprattutto fanno onore alla loro Scuola ed ai loro Insegnanti, che sanno così bene far scaturire da ciascuno di loro il talento di cui sono dotati.
    I paesaggi che proponi sono sempre suggestivi, con la pioggia o con il sole, e le nebbie, insieme al colore delle foglie cadute, sono la poesia dell’autunno.
    Che siano di ricaduta poi… come sostengono gli indipezzenti beh! le foglie cadono e le nebbie… ricadono!
    Ciao.

  2. madblog
    ottobre 6th, 2013 | 14:20

    Sono contento che le vetrine decorate ti siano piaciute, ho raccolto molte altre foto e appena possibile farò un secondo filmato.
    Quanto alle nebbie…è noto: le portano in alto con gli aerei e poi ricadono!!!! Perché, lo sanno tutti, prima delle scie chimiche in autunno non si vedeva nebbia da queste parti!!
    Oggi sta piovendo, si vede che i tankeroni hanno finito il bario!