Crea sito

Estate…


Tra una cosa e l’altra è cominciata l’estate, almeno dal punto di vista astronomico, perché dal punto di vista del tempo, dopo qualche giorno di caldo intenso (vedere precedente post) abbiamo avuto dei bei temporali e un afflusso di aria fresca che ha fatto scendere le temperature minime fino a 12 °C
Quanto al cielo:
topochesaltavenerdì, giugno 21, 2013 5:49:00 PM
….
buona giornata da un nordest molto più vicino all’africa che a un paese a clima temperato. il cielo plastico non lo commento neanche

Il nostro roditore saltante continua a vedere cieli di plastica e bianchi abbaglianti, nonché gelatinosi.
In realtà il cielo è stato molto variabile: così
cielo1
Oppure così
cielo2
ma anche così
cielo3
o addirittura così
cielo4
Di questi cieli penso si possa dire tutto tranne che sono di plastica.
Ma veniamo ad altro: in occasione del solstizio d’estate mostra dello scultore Enrico Benetta: opere in ferro posizionate sull’acqua
solstizio1
solstizio2
solstizio3
Sempre approfittando del solstizio qualcuno ha pensato bene di uscire dall’uovo
famiglia
Un minaccioso tankerone visibile che rilascia scie invisibili vola su di noi, prepara il cielo per domenica 30 giugno
tankerone
E infatti ecco un bel cielo azzurro, senza scie e senza nubi.
bluesky
Adatto alla manifestazione in programma: gara di go-kart! Ecco il circuito con l’arco dello sponsor
go1
Ed ecco i bolidi che gareggeranno
go2
go3
Speriamo che nessuno si rompa le ossa..
micio
A lui di go-kart non interessa nulla. Vi lascio con un brano musicale dedicato al solstizio (non mi sembra gran che, ma altro non ho trovato)

Comments

  1. Margotti Street
    luglio 3rd, 2013 | 10:47

    Questi geoingegneri devono essersi laureati per corrispondenza. considerato che continuano a fare della primavera un autunno, dell’estate una traballante primavera, però bisogna anche ammettere che riescono a far vedere cieli bianco-abbaglianti e plastificati a dei privilegiati, gonzi finché si vuole, ma che riescono a vedere quello che le persone normali non vedono! Tu li vedi i tankeroni a quota cumulo o addirittura a 1561 metri di altitudine? No vero? Ecco, loro sì! A noi normali basta vedere il cielo azzurro quando è azzurro, coperto quando è coperto e i tankeroni volare alti, tanto siamo e restiamo disinformatori, per fortuna!
    Bello il post del quale ho apprezzato, oltre al solito fatto che a Treviso non ci si annoia mai, tra manifestazioni di ogni genere, anche le sculture nell’acqua. Mi ricordo i presepi sull’acqua e penso che lì sappiano davvero valorizzare ogni tipo di risorsa, e i canali lo sono davvero.
    Un saluto e, per l’estate… vedremo! Io sono ancora qui con la giacca e non riesco a farne a meno, tanto per dire!
    Ciao.

  2. luglio 8th, 2014 | 01:05

    windows 8 crack

    madscientist