Crea sito

NIPPONBASHI…Banzai!!!


Beh, succedono cose strane…uno si sveglia venerdì mattina con la pioggia, dopo mangiato, visto che il cielo è ancora grigio, se ne va a letto e si mette a leggere un libro, si alza dopo un paio d’ore e…
cieloven
…di colpo è iniziata la primavera!!!
Ma io sono un ricercatore indipendente (mi raccomando ho detto indipendente non indipezzente) e con un breve giro ho capito perché i gesuiti che sono massoni, o forse i massoni che sono gesuiti, con l’aiuto dello SMOM hanno usato HAARP le cui onde, ELF ma ad altissima frequenza, vengono riflesse dalle scie chimiche per far cambiare in bello il tempo.
Proprio oggi cominciano ben due iniziative: il Nipponbashi di primavera, tre giorni dedicati al Giappone
koto
Ecco questa signora, che risponde al nome di Yamaji Miho, si sta preparando per il concerto di Koto che aprirà la manifestazione venerdì sera.
Dato che il Nipponbashi è sponsorizzato, tra gli altri, da varie industrie giapponesi niente di strano che i massoni giapponesi, tramite i gesuiti soci della Sony…ecc. ecc. Penso di aver fatto una più che sufficiente esposizione di deliri complottisti.
Sui bastioni delle mura invece è iniziata la fiera L’Europa a Treviso centinaia di stand, allineati lungo quasi un chilometro, che offrono un po’ di tutto.
fiera1
Prodotti di artigianato, pietre dure e minerali…
fiera2
…ma la parte del leone la fanno gli stand gastronomici
fiera4
Anche se la fiera sarebbe dedicata all’Europa noi siamo ecumenici, così c’è uno stand con cucina brasiliana, uno con cucina israeliana e lo stand argentino “El gauchito”, uno stand da cui eventuali vegani faranno bene a tenersi alla larga
fiera5
La grigliata mista e l’asado
asado
Scusate, mi è venuta fame, vado a fare uno spuntino.
Sabato, haarp sta evidentemente lavorando, ecco il cielo percorso da masse di morgelloni nanochippati…
cielosab
Il nipponbashi prosegue: in camera di commercio mostra mercato di giapponeserie
mostra1
Arredamento
mostra2
bonsai
mostra3
manga vari, e a proposito di manga, è aperto il “maid Cafè” con le cameriere in costume come quello che dovrebbero indossare secondo i fumetti del sol levante
maid
Sabato e domenica pomeriggio gara di cosplay, vediamo girare personaggi vestiti come gli eroi dei fumetti e dei cartoni nipponici
cos1
cos2
La ragazza col cappello di paglia dev’essere una cugina di Sampei, non ho capito invece chi rappresenti quella nerovestita e con lunga spada al seguito.
cos3
cos4
cos5
Questa è una gheisha appena arrivata (o in partenza)
cos6
Intanto sul palco stamburano a tutto spiano, a quanto pare si tratta di taiko, il tutto diretto da tal Suzuki Kumiko.
cos7
Questa è Poison Ivy, uscita da un fumetto di Batman e finita per errore tra i giapponesi…
cos8
Concludo la rassegna con questo personaggio che non ho ben capito che rappresenta.
La più bella vista domenica? Eccola
irene
Era fuori gara.
Sempre domenica, il cielo
cielodom
E per restare in tema giapponese
giardgiap
Il giardino giapponese allestito in Piazza Borsa.
Col ritorno del bel tempo i paperi sono tornati a nuotare
paperi
E i felini si sono rimessi a dormire al sole
micio
E proprio alle feroci belve domestiche dedico il video musicale

Comments

  1. Margotti Street
    aprile 20th, 2013 | 11:23

    Ma è sempre festa lì da voi? Un tourbillon continuo di eventi e manifestazioni, mercati e mercatini e questa volta tutta roba più grande del solito! Tre giorni dedicati al Giappone e nientemeno che l’Europa a Treviso con centinaia di stand! Deve essere interessante avere tutte queste possibilità di svago e documentazione sotto casa! La bimba col cappottino bianco è davvero graziosa, e il suo sorriso allarga il cuore.
    Vedo che il clima è migliorato e dalle foto si può apprezzare una luminosità davvero primaverile.
    Ascoltando Gino Paoli ti saluto e ti ringrazio anche per questo bel post (come per i precedenti).
    Ciao.

  2. madblog
    aprile 20th, 2013 | 15:13

    In effetti da qualche anno le iniziative nei fine settimana si stanno moltiplicando, probabilmente anche per dare una mano al commercio…tra mercatini, concerti in piazza ed altro non passa quasi settimana, soprattutto in primavera ed autunno, senza che ci sia qualcosa.
    La piccola peste è una mia parente, cugina di terzo grado (figlia del figlio di un cugino di primo grado), dico piccola peste perché in oltre sei ore non è stata ferma un minuto!!! Spero che fosse perché era un’occasione straordinaria e quindi era particolarmente eccitata, se è così sempre…poveri genitori!