Crea sito

San Valentino


Finito il carnevale da ieri siamo entrati in quaresima, ma, tanto per non rattristarci troppo oggi è la festa degli innamorati, dopo aver fatto un regalo alla cara ragazza eccomi qui a raccontarvi la storia degli ultimi giorni, bufera di neve compresa.
Sabato: bellissima giornata di sole, il pomeriggio in piazza questo mini serraglio
animsabato
Le colombe
colombesab
La capretta (ma poi è una capra?)caprettasab
E questo signore che con l’aria indifferente ed un po’ annoiata, osserva il tutto dall’alto
miciosab
Nel pomeriggio un anticipo della sfilata dei carri mascherati, proprio sotto le mie finestre per cui posso seguirli dal terrazzino (ebbene, sì, anch’io ho un terrazzino!)
carropirati
La nave pirata
carro2
Un gigante non ben definito
carro3
Una donna in costume e per finire
carroinferno
L’inferno con tanto di diavoli!
Ed eccoci alla domenica mattina
cielodom
Il cielo è sereno, ma osservate sull’acqua: ORRORE! Una terribile nebbia di ricaduta! Come dite? Solo i ricercatori indipendenti indipezzenti credono alle nebbie di ricaduta? Avete ragione, in ogni caso fa freddo
brinadom
Ecco la brina, no, non sono morgelloni!
Lunedì mattina
cielolun
Il cielo è grigio e tira la tipica aria di neve grazie ad una speciale raccomandazione dei gesuiti ho ottenuto che non cominciasse a nevicare prima del rientro dalla mia passeggiata mattutina. Infatti alle 9.30 inizia a nevicare, prima piano, poi sempre più forte
nevelun
La nevicata continuerà, accompagnata da raffiche di vento, per buona parte della notte.Guardatevi questo filmato

Passiamo a martedì
cielomart
Il mercato praticamente deserto, cusa neve anche la sfilata dei carri, prevista per il pomeriggio, è rinviata a sabato pomeriggio.
ochemart
Loro non hanno freddo, ma per forza, sono vestite di autentico piumino d’oca…
Mercoledì
cielomerc
Cielo abbastanza limpido, montagne con molta neve, la temperatura ha fatto un bel balzo in giù
brinamerc
Ed eccoci ad oggi, temperatura risalita (ma è previsto che tornerà a scendere), cielo a tratti sereno e a tratti nuvoloso.
cielogiov
Vi saluto con un ricordo del carnevale passato, quando si dice carnevale si pensa al Brasile, quindi:

Comments

  1. Margotti Street
    febbraio 18th, 2013 | 11:22

    Che ricca sequela di immagini e notizie! C’è proprio di tutto: la fattoria in piazza, il Carnevale, le diverse situazioni meteorologiche ed il video con il viaggio sotto la bufera di neve che fa rabbrividire. Non deve essere affatto facile trovarsi in situazioni del genere, anche se, probabilmente, dalle tue parti siete esperti nella guida “spericolata” in situazioni di tempo avverso.
    Simpatici i carri, anche se sarebbe stato utile saperne di più per comprenderli meglio.
    Ma così almeno ognuno può immaginare quello che preferisce, e anche questo è proprio del Carnevale. In effetti il contenuto del post, anche questa volta, conferma quanto siano intraprendenti nella tua Città: non mancano mai di fare, organizzare, inventare e sorprendere per la loro inventiva.
    Hai fatto una grande rivelazione: dunque anche i disinformatori possono avere i terrazzini! Evviva! Però temo non siano ultradimensionali, interspaziali, spazio-temporali ecc. come quelli che sappiamo.
    Meglio così!
    Ciao.

  2. madblog
    febbraio 20th, 2013 | 16:09

    Grazie per l’apprezzamento delle immagini, debbo dire che ho avuto una piccola soddisfazione: mi è stato chiesto di poter usare qualcuna delle mie foto per fare pubblicità alla città…il tutto senza che io sollecitassi niente.
    Quanto alla guida sotto la neve non sono sicuramente un esperto, non so chi sia lo spericolato che se ne è andato in giro con quel tempaccio, io quella sera mi ero infilato a letto con un buon libro ed il gatto che dormiva sui miei piedi. L’autore di questi filmati su Treviso non l’ho individuato (a dire il vero, non essendo il noto indipezzente sanremese non l’ho nemmeno cercato), ma da alcuni dettagli che vedo nei suoi filmati dovrebbe abitare dalle parti di casa mia.
    Dispongo di ben due terrazzini: uno rivolto a sud con visuale ad est e sud-est che è quello da cui ho realizzato le foto, e uno a nord, visuale scarsa e occupato in pianta stabile da sua maestà felina (ciotola del cibo, ciotola dell’acqua, cassetta dei bisognini). Il terrazzino a sud, grazie ad un marchingegno inventato dai gesuiti e dallo smom mi permette di monitorare le emisisoni haarp e dirigerle a mio piacimento!