Crea sito

Umidità…


Se venerdì 5, durante l’uscita in montagna, mi sono lamentato dell’umidità è perchè non sapevo ancora cosa mi aspettava.

Ecco cosa si vedeva alle 8 del mattino di domenica, altra panoramica

Naturalmente si trattava di nebbia artificiale, rilasciata dai tankeroni assieme ai polimeri di ricaduta come questo

Nebbia o non nebbia il mercatino domenicale dell’antiquariato e del passatempo va avanti

Nessun ricercatore indipezzente è passato di qui per avvertire la gente del terribile pericolo.
Lunedì mattina abbiamo qualche squarcio di azzurro

Evidentemente l’irrorazione di metalli igroscopici, transeunti e catafurgici non è riuscita molto bene, infatti martedì

piove, strano vero? Ma ecco qui la spiegazione

Un tankerone, militare, che invece che essere a 1561 metri a spargere alluminio, bario ecc. se ne sta in piazza. Niente, questi tankeroni hanno poca voglia di lavorare quindi l’aria non è secca ed elettroconduttiva

Questo igrometro infatti indica circa il 74% di umidità
Visto che indipezzent-meteo fa le sue previsioni del tempo mi permetto anch’io

Ho consultato questo meteorologo (indipendente) che mi assicura che sta arrivando freddo e che l’inverno sarà lungo.
Treviso Comic Book Festival è finito, ma su alcune vetrine ci sono ancora le immagini che lo pubblicizzano, prima che spariscano ve ne presento altre 4

Questo bruco fumatore nella vetrina di una tabaccheria

Questo che fa pensare ai “peccati della carne” in una macelleria

Olivia

…e, naturalmente, Braccio di Ferro.
Appena ho un momento di tempo metterò i disegni migliori nella mia galleria.
Ora, come di consueto, il contributo contro il Minimo di Miaunder

e la conclusione musicale, in tema col titolo “Fog” cioè nebbia

Comments

  1. ottobre 12th, 2012 | 05:05

    Ti sbagli, in effetti il tankerone è proprio a 1561 … millimetri dal suolo! E speriamo che il tuo meteorologo si sbagli.
    Bella la foto del micio, veramente bravo chi la ha fatta!

  2. madblog
    ottobre 15th, 2012 | 14:19

    Accidenti, avevo dimenticato a casa il telemetro!
    Quanto al mio meteorologo, il fatto è che i gabbiani di solito arrivano in massa a fine ottobre-inizio novembre, quest’anno hanno cominciato ad arrivare con un mese di anticipo, questo mi fa pensare che si prepari un inverno più duro del solito.