Crea sito

Ed ecco Beatrice

Indifferente alle previsioni dei meteo-indipezzenti la prima perturbazione di fine estate è arrivata, eccola all’opera domenica 26 verso le 19.00

Un paio d’ore di lampi, tuoni, vento e pioggia fitta. Come risultato un deciso calo delle temperature e una pulizia del cielo e dell’aria.

Il cielo di lunedì mattina, azzurro, senza scie e con perfetta visibilità (naturalmente ci sono gli aerei invisibili che rilasciano scie invisibili…)
Idem martedì mattina

Osservare come si vedono bene le montagne a circa 50 km di distanza.
Aspettiamo la nuova perturbazione prevista per venerdì. intanto un paio di curiosità colte al volo

Per gli appassionati di moto d’epoca ecco una lambretta che, a occhio e croce, avrà non meno di 50 anni, ben tenuta, evidentemente proprietà di un amatore.

Una simpatica farfalla che sta facendo il pieno di nettare e la consueta foto contro il minimo di Miaunder

E visto che arrivata la bufera… diamo spazio al grande piccoletto!

Comments

  1. agosto 29th, 2012 | 09:31

    Il cielo di lunedì mattina, azzurro, senza scie e con perfetta visibilità (naturalmente ci sono gli aerei invisibili che rilasciano scie invisibili…)

    No, errore: i tankeroni hanno rilasciato manganese a bizzeffe per fare il cielo azzurro. (mi raccomando però: non dite a strakkino che è il solfato di rame ad assumere una colorazione azzurra in presenza dell’umidità dell’aria …)

  2. Margotti Street
    agosto 29th, 2012 | 11:09

    Avevo scritto il commento ma non sono riuscita ad inviarlo. Era piuttosto lungo e adesso è sparito. Ora non ho il tempo di riscriverlo e allora ci risentiremo a breve.
    Ciao.

  3. madblog
    settembre 2nd, 2012 | 17:38

    Mah, ogni tanto il server fa i capricci, tra l’altro stanno cercando di far entrare un mucchio di messaggi di spam (viagra e affini…), non passa giorno che non ne debba buttare un paio nel cestino.

  4. madblog
    settembre 2nd, 2012 | 17:39

    La conoscenza della chimica di strakotto mi meraviglia sempre più…adesso ha scoperto che sulle superfici piane e sulle piante si trova la polvere di quarzo, naturalmente rilasciata dagli aerei…chissà che un giorno qualcuno gli spieghi di cosa è fatta la sabbia.