Crea sito

Foschie di ricaduta e altre amenità

Eccomi per un breve riassunto degli ultimi tre giorni: sabato mattina

Cielo grigio e nuvoloso, vediamo cosa dice il satellite

La parte principale della perturbazione è scesa un bel po’ a sud (dove ha anche causato dei problemi), ma una coda staziona ancora proprio sul nord est, comunque niente paura, il vento tira gagliardo e non tarderà a portarla via. Infatti

Ecco sabato pomeriggio, cielo azzurro con una nube che, secondo gli indipezzenti, sarà sicuramente haarpizzata per avere quella forma.
Domenica mattina

Cielo bianco incandescente…
Lunedì mattina, ore 7.10, l’alba

Il colore è sicuramente dovuto allo spargimento di sali di litio e stronzio….
Ma ecco una novità, una statua fresca fresca (inaugurata sabato mattina)

dedicata a Mario Del Monaco, tenore, trevigiano di adozione, qui raffigurato nei panni di una delle sue più note interpretazioni: Otello
Un fiore che sta cominciando ad appassire ci ricorda che l’autunno è proprio iniziato

E dato che, abbiamo detto, è cominciato l’autunno, eccovi una “Canzone d’autunno”

Comments

  1. Margotti Street
    ottobre 11th, 2011 | 10:27

    La variabilità del clima e delle temperature è faticosa da assecondare e rischiosa per la salute però, dal punto di vista del paesaggio, della luce e dei colori, niente da dire: l’autunno è una delle più belle stagioni dell’anno, almeno a mio parere. E’ poco prevedibile, ricca di sorprese e di sfumature e, prima di spogliarsi completamente, gli alberi regalano il meglio di sé. Nel cielo corrono nuvole di ogni forma e colore, forse perché haarp è particolarmente attivo!
    Treviso è certamente una mostra d’arte permanente, considerati gli affreschi antichi, quelli moderni (le “ombre” sui muri), i bassorilievi, le statue, le sculture, i monumenti. Sparito il “viandante” che probabilmente occultava pericolosissime antenne, ecco Mario Del Monaco. Non è detto che non nasconda qualcosa pure lui, dato che, come opera d’arte non mi sembra granché. Curioso il modo con il quale tiene la spada: non mi intendo di armi, ma la mano sinistra che si chiude sulla lama…
    Non male il brano musicale, mediocre il video.
    Ciao.

  2. ottobre 12th, 2011 | 06:21

    L’alba è fenomenale!!! Grande immagine, alla faccia dei due cretini acconguagliati con pseudo fisico al seguito che non possono apprezzare questa bellezza.

  3. madblog
    ottobre 12th, 2011 | 17:02

    Ma secondo te, i due indipezzenti acconguagliati e il fisico bestiale si sono mai alzati all’alba ed hanno guardato il cielo?

  4. madblog
    ottobre 12th, 2011 | 17:04

    Anche a me piace l’autunno, è una stagione piena di colori, anche se mette un po’ di malinconia.
    Quanto alla statua di Mario del Monaco…forse tiene la spada in quel modo perchè la spada è in realtà un’antenna harpizzatrice e attraverso le due braccia arriva il segnale ELF ad altissima frequenza destinato a sparare gigabite di watt nell’atmosfera?

  5. Margotti Street
    ottobre 16th, 2011 | 11:24

    “Quanto alla statua di Mario del Monaco…forse tiene la spada in quel modo perchè la spada è in realtà un’antenna harpizzatrice e attraverso le due braccia arriva il segnale ELF ad altissima frequenza destinato a sparare gigabite di watt nell’atmosfera?”

    Terribile quanto verosimile congettura, se considerata dalla fauna che abita il terrazzino e dai quattro gonzi al seguito!
    Per tutti gli altri Mario Del Monaco sparava dei gran gigabite di voce, e che voce!
    Ciao.