Crea sito

Ancora pioggia…

Domenica 4 settembre, sembra che la pioggia abbia deciso di continuare a tenerci compagnia (a dire il vero sabato c’è stato un intervallo di tempo, se non bello, almeno sopportabile)
Ecco il cielo di domenica mattina, ore 7.30

vediamo cosa ci dicono le immagini dal satellite:

Qui sono le 06.22 GMT, ovvero le 08.22 italiane, si può vedere un bel fronte nuvoloso che si avvicina all’Italia

Qui sono le 09.26 GMT, le 11.26 ora italiana, come si vede le regioni centro-settentrionali sono investite in pieno. e infine

le 15.30 GMT, 17.30 italiane, la perturbazione investe in pieno il nord-est, e infatti

piove, e bello fitto anche, la pioggia continuerà ad intervalli, completa di lampi e fulmini, per tutta la nottata, e non è che la mattina del lunedì sarà bella serena, anche se non con la forza del pomeriggio e della notte la pioggia continuerà a tratti per tutta la mattina.
Se vi interessa le immagini del satellite meteo vengono da qui: http://www.i6bs.it/ è il sito di un radioamatore che, penso, non possa essere accusato di complicità con gli illuminati…, non dimenticavo, per gli indipezzenti chiunque sappia fare qualcosa oltre a copiare e postare scemenze è un disinformatore.
Intanto però sono riuscito a fare, senza bagnarmi, la mia passeggiata domenicale, durante la quale ho visto una cosa che mi ha fatto andare un po’ in bestia

Questi due affreschi, decisamente sbiaditi, hanno costituito per secoli l’insegna dell’osteria “ai due mori”, è stato con dispiacere che ho scoperto che, da un po’ di tempo, l’osteria ha cambiato nome, ora si chiama osteria “alle due torri”, perchè sono dispiaciuto? Perchè mi sembra un esempio di quel “politicamente corretto” che ormai ci obbliga ed essere ipocriti, a chiamare i ciechi “non vedenti” (come se cieco fosse un’offesa) e tra poco ci farà chiamare i morti “non respiranti”.
Beh, lasciamo perdere, vediamo qualcos’altro:
E infine, per la serie degli affreschi, questo affresco con Cristo ed un santo non identificato (un altro santo è scomparso), su un lato del battistero del duomo.
Concludo, come al solito, con un brano musicale adatto alla circostanza

Comments

  1. settembre 6th, 2011 | 11:17

    E il primo weekend è andato senza bagnarmi, anzi prendendo una quasi-scottata sul collo e in faccia per i riflessi del sole sul lago.
    Vediamo il secondo …

    I due affreschi mi ricordano una parte della mia città vecchia, ora in restauro, dove c’era una osteria ormai chiusa da “secoli” causa inagibilità e scarso igiene :D Se mi riesce di andarci ti faccio vedere le foto.

  2. Margotti Street
    settembre 7th, 2011 | 10:34

    La pioggia è il biglietto da visita del puntualissimo autunno. E’ fastidiosa e rende difficile ogni cosa: camminare cercando di evitare pozzanghere e schizzi, salire sui mezzi pubblici con ombrelli sgocciolanti ecc., mentre il cielo cupo costringe a tenere la luce accesa in ufficio tutto il giorno. Altro che ora legale e risparmio energetico!
    E’ pur vero che, vista nelle fotografie, dà una patina di romanticismo molto suggestivo al paesaggio e alle cose, come nei film in bianco e nero.
    L’ipocrisia imperante mi ripugna in tutte le sue manifestazioni, ma sembra diventata un imperativo categorico della mediocrità buonista. Condivido la tua indignazione.
    Gradisco molto le foto degli affreschi ma, con tutta la mia buona volontà, non sono riuscito a visualizzare quello descritto “…con Cristo ed un santo non identificato…”. Dipenderà dalla mia incompetenza e pertanto chiedo aiuto.
    Bello il brano musicale e anche le foto dal satellite e non dimenticare che gli “illuminati” illuminano anche i radioamatori!
    Ciao.

  3. madblog
    settembre 8th, 2011 | 15:37

    A quanto sembra il programma di scrittura ha fatto le bizze e si è mangiato la foto dell’affresco assieme con un paio di righe di testo, rimedio nel nuovo post in cui parlo anche del cielo in questi giorni: quasi sempre grigio autunnale e percorso da nuvole che, per fortuna, non hanno ancora prodotto pioggia.
    Vero, vero, i radioamatori fanno parte del complotto !!! Infatti, invece di denunciare le scie chimiche, si dedicano ai collegamenti radio, magari a ricevere le foto dei satelliti meteo e, orrore, sono sempre pronti ad intervenire in aiuto alla popolazione se ci sono delle calamità naturali! Secondo la logica pennista non possono non essere parte del complotto!

  4. madblog
    settembre 8th, 2011 | 15:40

    Beato te che non ti sei bagnato, qui la domenica abbiamo avuto una pioggia fitta, un po’ di pioggia il lunedì, e oggi ha minacciato ma non ha combinato niente.
    Quanto alle osterie, io non sono un gran frequentatore, ma mi dispiace vedere sparire certi locali storici o vederli diventare, come purtroppo è accaduto, da osteria dove si andava a bere un bicchiere con gli amici (e magari era lì da un secolo o più) eleganti locali dove non servono alcolici ma centrifughe di frutta o intrugli vegetariano-dietetici.