Crea sito

Caldo…

Agosto sembra proprio volerci salutare all’insegna del caldo, ieri il termometro è arrivato a 38 gradi, ma il calore percepito ha superato i 40, cosa si può fare? Uscire la mattina al sorgere del sole e poi passare il resto della giornata in un ambiente con l’aria condizionata, o almeno con un paio di buoni ventilatori.
Martedì 23 agosto, ore 7

qui deve essere passato un tankerone a non più di 50 cm di quota! Altrimenti come si spiega la nebbia, chimica naturalmente, che stagna su questo canale? I disinformatori dicono che è dovuta alla condensa che si è formata per la differenza di temperatura tra l’acqua del canale e l’aria umida? Ma io vorrei il parere di qualche ricercatore indipezzente…
Mercoledì 24, sempre ore 7

Il sole è velato da nuvole, per un po’ si spera in un sostanziale abbassamento della temperatura, magari anche in una pioggia che rinfreschi e ripulisca l’aria, ma non c’è niente da fare, le nuvole se ne sono andate e il cielo è nuovamente limpido ed azzurro, la temperatura è un po’ scesa, ma è sempre meglio ricorrere all’aria condizionata.
E ora due curiosità, la prima riguarda l’attendibilità dei giornali…

La foto, ottenuta incollando due foto diverse, mostra le locandine dei due quotidiani locali (risalgono ad una decina di giorni fa), è chiaro che si riferiscono alla stessa notizia, un suicidio, mentre in uno la vittima aveva tre figli e si è gettata dal quarto piano, nell’altro aveva quattro figli e si è gettata dal quinto piano. E’ evidente che almeno uno dei due giornali non ha controllato la notizia, e sì che, trattandosi di un fatto accaduto a pochi chilometri dal centro città non ci sarebbe voluto molto per un controllo, figuriamoci quando riferiscono notizie su qualcosa accaduto dall’altra parte del mondo!

Infine questa foto, ripresa all’interno del supermercato Panorama, mostra uno scaffale di dvd in vendita a prezzo d’occasione, tra i cartoni animati giapponesi troviamo alcune copie del film complottista sul 11/9 realizzato da un noto regista emigrato oltreoceano. A quanto mi ha detto un commesso, a differenza dei cartoni animati, i dvd che “denunciano il complotto” non si riesce proprio a venderli, per ora sono lì a 9,99 euro, in attesa di un ulteriore ribasso nella speranza di riuscire a sbolognarli.
Vi lascio con un brano composto da Bruno Martino (qualcuno si ricorda di lui) ma eseguito da Chet Baker, adattissimo al momento

Comments

  1. Margotti Street
    agosto 25th, 2011 | 10:18

    Neanche a farlo apposta, ieri sera, riordinando uno scaffale, ho trovato un libro di Luigi Santucci che raccoglie leggende di argomento religioso. Mi sono ricordato della leggenda di S.Nicola/S.Biagio e ho trovato il racconto originale. Si tratta di una leggenda di origine francese che riguarda proprio S.Nicola, nella quale si descrive esattamente la storia dei bambini e dell’oste malvagio. L’unica ragione per la quale in passato qualcuno potrebbe avere attribuito la storia a S.Biagio è forse l’iconografia: in certe immaginette si somigliano molto in quanto entrambi vescovi e di aspetto venerabile.
    Per quanto riguarda il post, non ci sono commenti per dire quanto sia scaduta la professione di giornalista, grazie anche alle nuove tecnologie che non consentono attimi di riflessione, controlli, verifiche e ripensamenti.
    L’impreparazione, il dilettantismo e, spesso, l’incompetenza, fanno il resto!
    La notizia sull’invenduto dei dvd con argomento complottista ha qualche cosa di molto consolante e mi piace crogiolarmi nell’idea che, anche se di boccaloni ce ne sono sempre troppi, la maggioranza sia ancora costituita da gente equilibrata.
    Per il video musicale… posso dire che, anche se meno virtuosistica, l’interpretazione di Bruno Martino resta la mia preferita?
    Potere della voce umana!
    Ciao.

  2. agosto 25th, 2011 | 14:36

    I disinformatori dicono che è dovuta alla condensa che si è formata per la differenza di temperatura tra l’acqua del canale e l’aria umida? Ma io vorrei il parere di qualche ricercatore indipezzente …
    Eccomi! Più “pezzente” di me! Confermo che si tratta di minitankeroni posizionati a 1561 mm, ripeto 1561 mm, che di solito invece di spargere liquidi li prelevano attraverso sottili tubolature che lasciano poi quale effetto collaterale un piacevole prurito accompagnato da un “minuscolo” gonfiore, segno indubbio che il tankerone su citato era di sesso femminile …

    Scherzi a parte, ho avuto la “s”fortuna di vedere un fenomeno simile alla sera, accompagnato appunto dalla calata dei suddetti tankeroni, che ci hanno costretto in tempo reale a una fuga precipitosa dal canale dove ci stavamo allenando per una gara (ebbene sì, ogni tanto faccio quello sport che tu hai immortalato qualche post fa …).

  3. agosto 28th, 2011 | 13:56

    Dai che è arrivato un po’ di vento qui nel NordEst, ed è finalmente calata la temperatura a valori accettabili!

  4. madblog
    agosto 28th, 2011 | 14:51

    Sì, finalmente si respira, dopo 10 giorni di afa.