Crea sito

Big fuffa alla riscossa

Girando tra i blog dei ricercatori indipezzenti si trovano spesso accuse all’industria farmaceutica di avvelenare la gente con i vaccini, di causare sofferenze nei malati o di commercializzare farmaci inutili. Ora non mi sembra sia mai accaduto che le multinazionali del farmaco siano intervenute per far chiudere i blog o rimuovere i commenti sgraditi, ma ecco che un utente si è permesso (orribile vero?) di mettere in dubbio l’efficacia dell’omeopatia e di criticare la principale MULTINAZIONALE DEL “FARMACO” OMEOPATICO, apriti cielo, ecco che immediatamente si è fatto vivo l’avvocato della ditta per chiedere la rimozione dell’articolo incriminato.
Potete leggere qui la vicenda:

http://www.blogzero.it/2011/08/02/boiron-omeopatia-querela-denuncia-blog/

Traetene le dovute considerazioni.

Comments

  1. Margotti Street
    agosto 5th, 2011 | 17:04

    La reazione potrebbe significare che lo smuovere le acque sull’argomento li preoccupa! Non sia mai che qualcuno nella posizione di poterlo fare si allerti e decida di effettuare delle verifiche precise sulla questione. Questo potrebbe preoccuparli non poco. Se ricordi, non molto tempo fa, monsieur Boiron in persona recitava spot alla radio promuovendo, non già un prodotto, ma il principio omeopatico. Già all’epoca pensai che, per essersi messo in gioco di persona, doveva avere sentore che qualche cosa non andasse proprio per il verso giusto.
    Hai presente il granello di sabbia che blocca l’ingranaggio e mette in crisi il sistema? Forse hanno avvertito la presenza del granello.
    Ciao.

  2. madblog
    agosto 11th, 2011 | 15:26

    Beh, a quanto mi risulta il consumo di “farmaci” omeopatici è in calo, e quindi i soldi entrano meno facilmente…Quanto a monsieur boiron, se non sbaglio ha ammesso pubblicamente che per curarsi l’artrite non usa i suoi prodotti, ma il cortisone della medicina allopatica, per chi l’ha sentito le conclusioni mi sembrano facili da tirare.